BERNABURGDORFCITTÀ SVIZZEREHOMENEWSRUBRICHESVIZZERA

Curiosità e fatti su Berna e dintorni

Città di Berna in Svizzera

In questo post vi svelerò 18 curiosità e fatti su Berna e dintorni che aggiornerò regolarmente. Vi spiego prima perché ho deciso di buttare giù questo testo.

Una cosa che mi affascina, quando mi trovo in una città che non conosco, é scoprire gli aneddoti e le curiosità legati alla storia del posto che di solito non trovi in una comune guida di viaggio.

Per questa ragione mi affido spesso ad una guida turistica del luogo. Perché? In tutta onestà le guide di viaggio ci mettono a disposizione tutte le informazioni necessarie, non saranno però in grado di farci scoprire fatti e storielle che solo chi vive nella zona può regalarci!

Sherlock Holmes - Cascate di Reichenbach
Sherlock Holmes - Cascate di Reichenbach

Da qualche mese sono anche io una guida turistica in una città millenaria che purtroppo non é molto conosciuta, ma non per questo meno bella: Burgdorf. Sfortunatamente a causa della situazione attuale “coronavirus”  hanno dovuto annullare tutte le visite turistiche, tra l‘altro anche la riapertura del castello di Burgdorf.

Curiosità e fatti su Berna e dintorni -
scopriamoli insieme

  • Guardate bene la confezione del famoso cioccolato svizzero (il Toblerone) la prossima volta!  Sulla confezione noterete un orso!
 
  • A proposito di orsi… il nome di Berna fu dato alla città dal conte Berchtold V di Zähringer dopo una battuta di caccia, perché la sua prima preda fu propio un orso!
 
  • L’orologio della chiesa di Burgdorf é il più grande in tutta la Svizzera dopo quello di Zurigo. La chiesa di Burgdorf é stata costruita dallo stesso costruttore che ha edificato la cattedrale di Berna (Münster) che con i suoi 312 scalini ha il campanile più alto della Svizzera.
 
  • Il famoso fisico Albert Einstein trascorse alcuni anni della sua vita in un appartamento alla Kramgasse nr. 49 di Berna che può essere visitato tutti i giorni. Gustatevi una tazza di tè o di caffè tra le mura storiche di questo edificio.
 
  • Lo scrittore Sir Arthur Conan Doyle restò così incantato dalle cascate di Reichenbach, nell’Oberland Bernese, che vi ambientò la scena della morte di Sherlock Holmes durante la lotta contro il professore Moriarty, difatti precipitarono nella possente cascata.
  
  •  Fuori dalle mura di Burgdorf c’é ancora una vecchia casa dei lebbrosi (Siechenhaus), affiancata dalla Cappella di Bartolomeo, costruita dopo le devastanti pesti nel 15. sec.  La casa é stata sventrata, successivamente, per la paura d’infezioni.
 
  • I famosi cioccolattini resistenti al caldo „Burgdorferli“ sono stati inventati dall’Alsaziano Nadelhofer che nel 1904 acquistò una casa a Kirchbühl, nella città alta di Burgdorf, dove prima era vissuto lo scrittore Schneckeckburger.
 
  •  A Münchenbuchsee, nel cantone di Berna, c’é un cimitero per sole ceneri di animali.
 
  • Nello storico edificio dello „Stadthaus“ a Burgdorf é stata scritta un pezzo di storia svizzera. Fu tra le mura di questo locale che i fratelli Schnell redassero rapidamente la prima costituzione democratica del cantone di Berna.
 
  • La montagna dello Schilthorn, con i suoi 2’970 m di altitudine, fa parte delle montagne più alte delle Prealpi Bernese. In cima c’é un ristorante (edificato nel 1969) che ha assunto il nome di “Piz Gloria” dopo le riprese del film “Agente segreto 007”. Il ristorante gira a 360 gradi e impiega 55 minuti per compiere il giro intorno al propio asse.
 
  •  La svizzera Ursula Andress di Ostermundigen ha recitato come „ Bond Girl“ nel film del famoso agente segreto „007 James Bond“.
 
  •  La zona della “Matte” a Berna era un tempo il quartiere degli artigiani e si raggiunge con un ascensore storico in funzione da 115 anni.  Si narra che sui gradini che conducono giù alla Matte compaia ogni notte a mezzanotte il fantasma di una donna .
 Gli abitanti di questo quartiere parlavano in passato una lingua segreta per distinguersi dall’alta società bernese. “Tunz mer e Ligu Lehm” significa: mi puoi dare un pezzo di pane?
 
  •  Nel 1899 fu inaugurata, da Burgdorf a Thun, la prima ferrovia elettrica completa in Europa. La locomotiva nr. 1 fa parte oggi della collezione del museo tedesco di Monaco e la nr. 2 si trova nel museo svizzero dei trasporti di Lucerna.
 
  • Sulle mura di un edificio, nella cittadina di Burgdorf, c’é un affresco “Hühnersuppe” (zuppa di gallina) che rappresenta delle donne sedute al tavolo mentre mangiano una zuppa di gallina, servita loro da ufficiali bernesi come segno di riconoscimento per la loro coraggiosa difesa dall’attacco di nobili austriaci. La zuppa, per tradizione, viene servita ancora oggi nel mese di febbraio.
 
  •  Durante la sagra della cipolla «Zibelemärit»che si svolge a Berna una volta l‘anno il quarto lunedì del mese di novembre, vengono vendute più di 50 tonnellate di cipolle!  Centinaia di persone,  ben allenate e coraggiose, nuotano con strani costumi, come tradizione, nel fiume Aare per un tratto di 350 m fino alla nota piscina del Marzili.
 
  • All‘interno della chiesa di Burgdorf può essere ammirata una Balaustra, in pietra arenaria, del tardo Medioevo, considerata una delle più preziose in tutta Europa.
 
  • Johann Heinrich Pestalozzi, (famoso pedagogista) creò la scuola per i poveri e diffuse il nuovo metodo d’insegnamento pedagogico. Egli visse e insegnò per alcuni anni  a Burgdorf, fondò una scuola nel castello della città e le sue idee ottennero fama in tutta Europa.
 
  • Il cantone di Berna ha la più alta densità di piccoli birrifici in Svizzera. Burgdorf per es. produce la propria birra “Burgdorfer Bier” all’interno di un edificio, che un tempo era un granaio, costruito sulle vecchie mura della città.

Grazie di essere passato. Ti é piaciuto l’articolo? Se ti va di condividerlo, aiuterai a sostenere il mio lavoro 😍 Grazie e a presto!

Con affetto

Paeuline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *